Cric a pantografo: come sceglierlo e i modelli consigliati

cric a pantografoSei alla ricerca di un cric per il tuo mezzo di trasporto?
Di certo, uno dei modelli più diffusi ed utilizzati è il cric a pantografo. Sono dei martinetti che solitamente si trovano già in dotazione con l’acquisto della vettura. Il loro funzionamento è piuttosto semplice, visto che si basa sul movimento della manovella così da sollevare la parte centrale del cricchetto dove vi è il tampone.
Rispetto ad altri sollevatori in commercio, i cricchetti a pantografo sono più economici, però sono anche meno performanti.
In questa pagina scopriremo come scegliere il martinetto a pantografo ideale, i migliori modelli e alcune offerte.

Miglior cric a pantografo per auto di massimo 1000 kg

Se il peso da sollevare non supera i 1000 kg, allora il cricchetto a pantografo che consigliamo di acquistare è il Lampa 71502. Martinetto meccanico che abbiamo recensito e che ci ha colpito per il buon rapporto qualità prezzo. E segnaliamo che il sollevatore è già munito di tampone in gomma per evitare di danneggiare l’auto.

Miglior cric pantografo per auto di massimo 2000 kg

Se necessiti di un cricchetto più potente di quello che abbiamo proposto prima, allora segnaliamo il modello della Zaishang. Sì, si tratta di un martinetto meccanico cinese, ma è comunque un buon prodotto per un utilizzo hobbistico.
Sollevatore che raggiunge l’altezza massima di 440 mm e che è stato molto apprezzato da chi lo ha già acquistato [come puoi verificare qui].

Approfitta delle offerte in basso per acquistare i seguenti cric martinetti a pantografo ad un prezzo più competitivo.

 
Ultimo aggiornamento: 12 Dicembre 2019 14:00

Cricchetto a pantografo per auto: quali parametri valutare

Se non sei soddisfatto del martinetto in dotazione con la tua vettura, allora si deve passare all’acquisto di un nuovo cric. Nella scelta va ovviamente valutata l’altezza minima e massima raggiungibile dal tuo attrezzo. Questa deve permettere il sollevamento della vettura per permetterti di cambiare le ruote con facilità, di conseguenza il cricchetto deve passare al di sotto della vettura. Ciò che stiamo dicendo sembra una banalità, ma spesso ci si intestardisce sull’altezza massima che si perde di mira quella minima. E poi bisogna correre al reso del prodotto per evitare di buttare via i soldi in un acquisto errato.

Non tutte le macchine hanno lo stesso peso, ragion per cui se hai un Suv non potrai di certo accontentarti dello stesso cric per auto di chi possiede una piccola Seicento. La capacità del cricchetto deve essere attinente al peso della tua vettura. E solitamente per un’utilitaria basta un cric da 2 tonnellate.

Cric a pantografo per camper o camion: farai più fatica

Abbiamo deciso di parlare in questo paragrafo sia di camion che camper, visto che questi sono di certo i veicoli più pesanti. Anche in questo caso bisogna valutare i parametri descritti in precedenza. Con parametro “peso”, però, bisogna prendere in considerazione il fatto che spesso questi veicoli sono sovraccarichi e questo ne fa aumentare notevolmente il peso.
Presta attenzione ad un particolare: con un cric a pantografo faresti più fatica e, soprattutto, questi modelli non sono proprio ideali per camper o camion troppo pesanti. In questo specifico caso faresti bene a valutare l’acquisto di un cric idraulico a bottiglia o di un cric martinetto elettrico.

Cricchetto a pantografo: prezzi bassi

In precedenza lo avevamo già accennato, uno dei vantaggi di questo prodotto è di certo il prezzo. In commercio si trovano diversi cric a pantografo con un costo d’acquisto davvero basso [come puoi vedere qui]. Certo, dal punto di vista performante questi modelli, essendo i più classici, sono anche quelli che offrono delle prestazioni minori, ma riescono comunque a svolgere più che adeguatamente il proprio compito.
Quindi, se sei alla ricerca di un cric per la tua auto che non costi molto e che sia efficace, questo è di certo il modello che fa per te.