Cric martinetti per camper: i modelli ideali per il tuo mezzo di trasporto

Cric martinetti per camperQual è il cric ideale per il camper?
Se ti stai ponendo questa domanda e vorresti una risposta, sei nel posto giusto. In questa pagina andremo a scoprire non solo i migliori modelli di cric martinetti per camper, ma vedremo anche qual è la tipologia che più può fare al caso tuo. Visto che in commercio, come ben sai, ci sono diversi modelli, ma non tutti si adattano perfettamente ad un veicolo pesante come il camper.

Miglior cric per camper a bottiglia da 6 tonnellate

Tra i migliori cric per camper abbiamo individuato l’Intec 410600 da 6 tonnellate. Compiaciuti del fatto che sia un cricchetto robusto e in grado di sollevare il mezzo fino a 382 mm. Mentre l’altezza minima del cricchetto è di 197 mm. E poi c’è pure da dire che il prezzo non è affatto esagerato vista la buona qualità del martinetto idraulico Intec. E per scoprire quanto costa, clicca qui.

Miglior cric per camper a bottiglia da 12 tonnellate

Per chi è in cerca di un cricchetto per camper in grado di sollevare più di 6 tonnellate, allora potrà essere soddisfatto dallo Yato 17005. Solleva fino a 12 tonnellate e il martinetto vanta un’altezza minima di 230 mm e massima di 465 mm. Strumento robusto in acciaio con placcatura in nichel.
Buono il rapporto qualità prezzo [scopri qui quanto costa].

Dopo i sollevatori da noi consigliati, adesso ti mostriamo tre offerte inerenti i seguenti cric martinetti per camper.

 
Ultimo aggiornamento: 12 Dicembre 2019 9:22

Quale cric per camper?

Partiamo col dire che sostanzialmente ci sono due macro-categorie di cric: i martinetti meccanici e i martinetti idraulici.
Tra i primi distinguiamo il cric a pantografo che vanta un meccanismo di sollevamento è meccanico che ti obbliga a fare maggiore fatica nel sollevamento del mezzo. Solitamente lo troviamo già incluso con l’acquisto del caravan e non si tratta della miglior tipologia in commercio. Il nostro consiglio è quello di provvedere alla sua sostituzione, in quanto la tipologia ideale per i camper è quella idraulica. E nello specifico consigliamo i martinetti a bottiglia.

Con i sollevatori idraulici il meccanismo di sollevamento avviene grazie al principio della Legge di Pascal. Senza entrare in termini più scolareschi che pratici, è importante sapere che basta abbassare e sollevare una leva per azionare l’attrezzo. Per mezzo del liquido interno si fa meno fatica a sollevare anche mezzi piuttosto pesanti. Quindi, li consigliamo proprio per quest’ultimo beneficio e d’altronde il modello da noi consigliato è proprio un cric idraulico a bottiglia.

Cric elettrici per camper: nessuno sforzo, ma l’affidabilità?

Non abbiamo voluti citarli prima perché tali martinetti meritano una menzione a parte, visto che hanno rivoluzionato questo settore. Infatti, grazie al collegamento all’accendisigari del caravan tu non sarai più costretto ad agire su nessuna manovella e su nessuna asta. Devi solo premere un pulsante, al resto pensa il cricchetto.
Di conseguenza si tratta di martinetti che eliminano gli sforzi, solo che ancora oggi non ci sono molti modelli non proprio affidabili. Soprattutto per quanto riguarda il sollevamento di mezzi pesanti come i camper. Ecco perché abbiamo indicato come i migliori, ancora oggi, i cricchetti a bottiglia, in quanto sono più affidabili dei modelli elettrici.
Tuttavia, se volessi acquistare comunque un martinetto elettrico (nel caso di insoddisfazione potrai usufruire del servizio di reso) allora consigliamo di approfittare di questa offerta che comprende il sollevatore e un avvitatore elettrico.

Martinetti per camper: quanto devono essere “potenti”?

Quando si acquista un martinetto si può prendere in considerazione il peso totale del camper come punto di riferimento, così da essere sicuri di acquistare un prodotto attinente. L’importante è non commettere l’errore di fare una divisone per 4 pensando che il peso totale del caravan sia distribuito in modo uniforme tra i 4 lati.
Per capirci meglio facciamo un esempio: se il tuo mezzo pesa 10 tonnellate, non puoi fare 10 diviso 4 per poi acquistare un cric da 2,5 tonnellate. Il peso non è equamente distribuito in ogni lato e, a maggior ragione nei camper, bisogna considerare anche tutto quello che vi è all’interno di nuovo. Le scorte di cibo, un nuovo elettrodomestico, ecc. insomma, il peso del camper comprato in concessionaria non sarà mai uguale al peso del medesimo quando cominceremo ad utilizzarlo.
Quindi, per evitare di fare l’errore di comprare un cric non idoneo, il consiglio è di basarsi, bene o male, sul peso originario del camper. Assolutamente sconsigliato improvvisare delle divisioni.